Il report dell’Aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica) “I numeri del cancro in Italia 2021“, presentato all’Istituto Superiore di Sanità, evidenza una generale diminuzione dei tassi di mortalità associati a diverse neoplasie. Questi sono da ricondurre in particolare agli importanti avanzamenti diagnostici e terapeutici compiuti negli ultimi anni.

DIAMO I NUMERI

In Italia i tassi di mortalità per tutti i tumori risultano diminuiti del 10% negli uomini e dell’8% nelle donne tra il 2015 e il 2021.
Nella popolazione maschile la mortalità è in riduzione per tutti i tumori, ad eccezione del tumore del pancreas che rimane stabile. Nella popolazione femminile i tassi di mortalità sono in incremento per il tumore del polmone (+ 5%) e per il tumore del pancreas (+ 3.9%); stabile la mortalità per il tumore dell’utero e della vescica. I dati di mortalità appaiono, in entrambi i sessi, inferiori rispetto alla media europea.

TUMORE E PANDEMIA

La pandemia ha interferito con i normali programmi di screening, rallentandoli soprattutto nelle prime fasi dell’emergenza. Questo ha impedito di diagnosticare precocemente molti casi di tumore.

SOPRAVVIVENZA

Le percentuali di sopravvivenza a 5 anni per tutti i tumori sono risultate in incremento, attestandosi al 59,4% negli uomini (vs 54%della rilevazione precedente) ed al 65% nelle donne (vs 63%).
In sette sedi tumorali negli uomini ed in otto nelle donne le sopravvivenze si sono attestate su valori decisamente elevati, fino al 96,2% dei tumori tiroidei nelle donne e al 93,2% nei tumori del testicolo. In sei sedi tumorali le sopravvivenze risultano, però, ancora inferiori al 30%: il tumore del pancreas è ultimo, con l’11% circa in entrambi i sessi.

QUALI SONO I TUMORI PIÙ FREQUENTI?

Nel 2020 il tumore più frequente negli uomini è stato quello alla prostata (563.960 casi), seguito dai tumori del colon-retto (280.277) e della vescica (255.015).
Nelle donne invece il carcinoma più diffuso è stato quello alla mammella (834.154 casi), includendo quasi la metà (43%) di tutte le donne che vivono dopo una diagnosi di tumore. Le altre sedi ad alta prevalenza nelle donne sono risultate il colon-retto (233.245), la tiroide (166.914) e l’endometrio (corpo dell’utero, 122.553 casi).


Segui La Ricerca al Tuo Fianco su Facebook per non perderti nessuna news!