Siamo nel bel mezzo della stagione dei kiwi. Da fine ottobre fino alla fine di dicembre infatti è tempo di mangiare questo straordinario frutto, grande alleato della salute.

I NUTRIENTI PRESENTI NEI KIWI

I kiwi sono estremamente ricchi di acqua e carboidrati e hanno un basso indice glicemico. Oltre a pigmenti vegetali e carotenoidi, sono ricchissimi di vitamina C. Il contenuto di questa preziosa vitamina nel kiwi supera nettamente quello contenuto negli agrumi. Consumare un kiwi al giorno significa rifornire l’organismo del fabbisogno quotidiano di vitamina C, rinforzando il sistema immunitario.
La vitamina C è un ottimo antiossidante e questo lo rende un alimento considerato “antitumorale”.
Si ritiene che grazie all’alto contenuto di fibre che eliminano le tossine possa aiutare a prevenire il tumore al colon e grazie alla xantofilla aiuti nella prevenzione di quello alla prostata.

COME CONSUMARLO

Il kiwi può essere utilizzato in tantissimi modi. Può essere mangiato da solo o aggiunto a macedonie. Ma è buonissimo anche aggunto ad insalate sfiziose, allo yogurt o frullato.

ALIMENTAZIONE E TUMORI

Il legame fra alimentazione e tumori è dimostrato.
Non esiste una dieta specifica anti-cancro ma è certo che un’alimentazione variata assicura all’organismo l’apporto di tutti i nutrienti necessari a preservare le difese immunitarie e, indirettamente, può contribuire a prevenire alcune forme tumorali.
Le ricerche suggeriscono che il 30-40% dei casi di tumore possono essere prevenuti adottando una corretta alimentazione associata ad uno stile di vita sano.
Alcuni alimenti contengono principi attivi che si sono dimostrati efficaci nella prevenzione o nella riduzione dei tumori.
Ad oggi però la ricerca è limitata a studi in vitro, osservazionali e su animali. È necessario approfondire gli studi per capire come questi alimenti possono influenzare in maniera diretta lo sviluppo del cancro negli esseri umani.


Segui La Ricerca al Tuo Fianco su Facebook per non perderti nessuna news!